Status Attuale
Iscrizioni Chiuse
Prezzo
75,00 €
Corso chiuso
Termine iscrizioni:   02/04/2024

Codice Corso: BIB034-2024

Costo: € 75,00

 

Sede: Biblioteca di Turbigo, Via Roma 39

 

Ogni opera trasmette sempre una vibrazione e quando lo spettatore ne entra in relazione, modifica anche il suo sguardo sul mondo, o comunque aggiunge qualcosa.

Questo corso intende aiutare la comprensione e la lettura dell’opera d’arte confrontando in ogni lezione diverse opere d’arte (dall’arte antica a quella contemporanea) e ragionando sulle iconografie e sui significati espressivi.

Programma

Lezione 1: Le Pietà di Michelangelo a confronto. (Quella Vaticana, quella Bandini e quella Rondinini).

I diversi stili, i diversi messaggi, le diverse emozioni, i significati e i significanti.

Lezione 2: Alcune Annunciazioni a confronto: Simone Martini, Pier della Francesca, Leonardo da Vinci e Beato Angelico.

I diversi stili, i diversi messaggi, le diverse emozioni, i significati e i significanti.

Lezione 3: La rappresentazione della figura umana nel Novecento attraverso le opere di Andy Warhol, di Bacon, di Boccioni, di Chagall, di Giacometti e di Modigliani.

I diversi stili, i diversi messaggi, le diverse emozioni, i significati e i significanti.

Lezione 4: la rappresentazione del bacio nella storia dell’arte:

  • Giotto, Incontro di Anna e Gioacchino alla Porta d’Oro, 1303-1305, affresco, Cappella degli Scrovegni, Padova;
  • Antonio Canova, Amore e Psiche, 1787-1793, marmo, Museo del Louvre, Parigi;
  • Francesco Hayez, Il bacio, 1859;
  • Edvard Munch, Il bacio, 1897;
  • Gustav Klimt, Il bacio, 1908;
  • Marc Chagall, Compleanno, 1915;
  • René Magritte, Gli amanti, 1928;

I diversi stili, i diversi messaggi, le diverse emozioni, i significati e i significanti.

Lezione 5: La luce degli impressionisti e la loro attitudine meditativa e contemplativa.

Le opere di Monet, di Degas e di Cezanne messe a confronto e contemplate.

I diversi stili, i diversi messaggi, le diverse emozioni , i significati e i significanti.

Docente

Tino Sartori, nato a Samarate (Va) nel 1956 è artista ceramista e architetto. Si laurea nel 1980 presso la Facoltà di Architettura di Milano. La sua produzione artistica si sviluppa fin dagli anni ottanta, attraverso molti viaggi in diversi paesi dell’America Latina, dell’Africa e dell’Oriente, entrando in contatto con le comunità locali e apprendendo le più remote tecniche indigene di lavorazione della ceramica. Le sue opere sono state esposte in diversi luoghi ed alcune di esse hanno trovato collocazione in spazi pubblici nazionali ed internazionali. Tino Sartori è stato anche docente di Storia dell’Arte al Liceo Scientifico di Gallarate (VA) fino al 2021 e tutt’ora tiene corsi di storia dell’arte, di tecnica della ceramica ed espone periodicamente le sue opere. Le ultime sue esposizioni si sono tenute al Museo Civico Parisi Valle di Maccagno e al Chiostro di Voltorre di Gavirate.

Le sue opere si possono trovare:

Calendario

Mercoledì 3 aprile, 20.30-22.30

Mercoledì 10 aprile, 20.30-22.30

Mercoledì 17 aprile, 20.30-22.30

Martedì 23 aprile, 20.30-22.30

Lunedì 29 aprile, 20.30-22.30