Status Attuale
Iscrizioni Chiuse
Prezzo
110,00 €
Corso chiuso
Termine iscrizioni:   12/04/2024

Sede: Biblioteca Civica L. Mastronardi di Vigevano C.so Cavour, 82

Codice Corso: VIG003-2024

Costo: € 110,00

In una società in cui il pluringuismo è sempre più diffuso, nelle scuole o negli enti del Terzo Settore si sente spesso la necessità di acquisire gli strumenti o migliorare le competenze per facilitare l’apprendimento dell’italiano come lingua seconda.

Questo corso è rivolto pertanto a docenti di scuole di ogni ordine e grado, insegnanti di sostegno, educatori dei doposcuola e volontari che operano nel campo dell’alfabetizzazione di persone provenienti da contesti migratori.

L’obiettivo principale del percorso è offrire ai partecipanti sia le nozioni di base dell’insegnamento dell’italiano come lingua seconda, sia gli strumenti pratici per progettare percorsi didattici da utilizzare in classe, in laboratorio o in corsi di alfabetizzazione, potenziamento e supporto linguistico.

Programma

Incontro 1: La cornice teorica

Che cosa significa facilitare una lingua; il ruolo del docente di italiano L2; i diversi profili di apprendenti (bambini, adolescenti, adulti); il Quadro

Comune Europeo di Riferimento per le lingue; i livelli di competenza linguistico-comunicativa.

Esercitazione: come riconoscere i livelli di competenza.

Incontro 2: La centralità del testo

Che cosa si intende per testo; i criteri di selezione del testo; l’uso delle immagini come testo; semplificazione, facilitazione e stratificazione di un testo.

Esercitazione: prove di semplificazione di un testo.

Incontro 3: Come costruire un’unità didattica

I modelli operativi; le fasi e gli obiettivi didattici; le tecniche glottodidattiche. Teoria ed esempi.

Esercitazione: costruzione di un’unità didattica.

Incontro 4: L’unità didattica stratificata

Le classi e i gruppi plurilingue e plurilivello: caratteristiche; come gestire una classe o un gruppo plurilingue e plurilivello; l’unità didattica stratificata.

Esercitazione: costruzione di un’unità didattica stratificata.

Incontro 5: L’interazione nella classe di italiano L2

Strategie di adattamento del parlato al livello linguistico degli apprendenti; la costruzione del setting per corsi e laboratori di italiano L2; i modelli di interazione tra docente e apprendenti.

Esercitazione: prove di applicazione delle strategie di comunicazione.

Incontro 6: La correzione dell’errore

L’interlingua degli apprendenti; le fasi dell’acquisizione linguistica; la correzione dell’errore nella prospettiva dell’interlingua.

Esercitazione: come correggere errori in produzione scritta e orale.

Incontro 7: L’editoria dell’italiano L2. Testi e riviste

Panoramica sulla produzione editoriale di testi e riviste per apprendenti di italiano L2; come analizzare un manuale; scegliere un testo.

Condivisione finale sulle tematiche del corso.

Modalità

Il corso prevede una metodologia partecipativa: ai momenti frontali si alterneranno stimoli di riflessione per i partecipanti ed esercitazioni in gruppi, allo scopo di sperimentare direttamente quanto esposto e appreso durante gli incontri. Nell’ultimo incontro è previsto uno spazio di condivisione di gruppo rispetto alle tematiche affrontate.

 

Docente

Ludovica Baletti. Laureata in Filosofia, trascorro un lungo periodo all’estero, a Barcellona (Spagna), dove inizio a lavorare come insegnante di italiano come lingua straniera. Rientrata in Italia, decido di specializzarmi in DIdattica dell’italiano L2: seguo l’iter proposto dall’Università per Stranieri di Siena e ottengo le due certificazioni DItals I (profilo immigrati) e Ditals II, nonché l’idoneità come formatrice di docenti. Da diversi anni lavoro dunque come facilitatrice linguistica, insegnante di italiano L2, formatrice, progettando e gestendo laboratori per bambini e ragazzi, corsi per adulti, corsi di formazione per docenti e volontari. Sono interessata ai meccanismi di apprendimento delle lingue, alla valorizzazione delle lingue madri, alle tecniche di facilitazione dell’apprendimento. Mi piace sperimentare metodologie nuove, alternative alla lezione frontale basata sulla mera trasmissione del sapere. Applico le metodologie maieutiche, volte a stimolare negli apprendenti meccanismi di scoperta delle forme linguistiche. Seguo spesso corsi di formazione, in presenza e online, per essere sempre aggiornata sugli studi di glottodidattica e le applicazioni pratiche. Svolgo il mio lavoro con amore e passione!

 

Calendario

Martedì 16 Aprile, 18.15 – 20.15

Martedì 23 Aprile, 18.15 – 20.15

Martedì 30 aprile, 18.15 – 20.15

Martedì 7 Maggio, 18.15 – 20.15

Martedì 14 Maggio, 18.15 – 20.15

Martedì 21 Maggio, 18.15 – 20.15

Martedì 28 Maggio, 18.15 – 20.15